Attrezzatura fotografica, obiettivi, accessori – dove sono ?

Chi più, chi meno, nel corso degli anni acquistiamo attrezzatura fotografica, obiettivi e accessori che potrebbero finire in cassetti, armadi o in qualsiasi altro angolo di casa. Poi arriva il momento in cui vogliamo scattare e ci viene in mente che abbiamo bisogno di – qualcosa. Capita allora di non trovare da nessuna parte quel qualcosa. Sappiamo di averlo, sappiamo di averlo acquistato tempo fa e magari di averlo anche già utilizzato ma inspiegabilmente sembra che il nostro appartamento l’abbia divorato.

Kit attrezzatura fotografica, obiettivi e accessori

Attrezzatura fotografica, obiettivi, accessori – dove li metto ?

Parlo per esperienza personale. Ho cercato – e lo faccio ancora oggi quando serve – soluzioni per migliorare questa condizione. Ho trovato un po’ di idee utili che voglio condividere con voi. Una guida ragionata, all’ordine – ragionato – per tenere a portata di mano attrezzatura fotografica ed accessori.


Uno dei vantaggi dell’essere disordinati è che si fanno costantemente delle scoperte entusiasmanti – Alan Alexander Milne


Per iniziare decidete in quale posto della casa terrete tutta l’attrezzatura fotografica compresi gli obiettivi e gli accessori. Avere un solo posto è sicuramente d’aiuto. Può essere il ripiano di un armadio, il ripostiglio o un mobile modulare che ci permette di organizzare gli spazi in base alle nostre esigenze. Trovato il posto, pensa allo spazio che ti occorre. Questo dipende fortemente da quanta attrezzatura hai e da quanto è ingombrante.

Contenitori specifici o riutilizzo di contenitori generici ?

La mia soluzione ideale l’ho trovata utilizzando il mobile IKEA KALLAX – un grande classico che costa poco, occupa poco e può essere installato sia in verticale che in orizzontale. Uno dei vantaggi dei complementi d’arredo di IKEA è che si possono trovare molti accessori e contenitori che possono trovare il giusto spazio al loro interno. Questo mobile lo trovo geniale perchè puoi completarlo con ante, cassetti e diversi contenitori estraibili.

Il corpo macchina è la regina

Sicuramente il corpo macchina è il pezzo più importante della nostra attrezzatura, oltre agli obiettivi e agli accessori e merita il posto d’onore. Una zona dell’armadio o uno scomparto di KALLAX è dedicato a lei. Il mio scomparto è rivestito in morbido feltro di qualità che non rilascia pelucchi ed è elettrostatico. Se il tuo spazio dedicato a lei è sul ripiano dell’armadio, allora puoi tenerla all’interno dello zaino fotografico o se preferisci puoi utilizzare le imbottiture specifiche per zaino e trasporto:

  • Soluzione 1 – Disponibile in due misure, mi piace perchè il coperchio superiore è staccabile e l’interno è modulare. Le pareti esterne sono abbastanza rigide mentre l’interno è ben rivestito. Io utilizzo la misura piccola per il corpo reflex e con un divisorio trasporto alimentatore e batterie di scorta.
  • Soluzione 2 – Questa è decisamente pratica ed ha l’ingombro giusto per essere trasportata all’interno di uno zaino non fotografico o una borsa da viaggio. Meno rifinita della soluzione precedente ma fa bene il suo lavoro. Questa la utilizzo per flash, luci led e relativi accessori.
  • Soluzione 3 – Questa è specifica solo per corpi macchina reflex. Io la utilizzo per la Panasonic DC-GX9 con il piccolo Leica DG Summilux 25mm f/1.4.

Gli accessori più piccoli nei contenitori più piccoli

Per iniziare a fare ordine, raccogli tutti gli accessori più piccoli. Batterie della macchina fotografica, batterie per il flash, schede di memoria e adattatori, accessori per la pulizia delle lenti o del corpo macchina e tutti i cavetti dati, audio video e di ricarica. Hai due possibilità: utilizzare i contenitori IKEA GLIS che possono essere impilati per occupare spazio in verticale. Esistono anche prodotti di uso quotidiano per la casa e la persona che hanno confezioni riutilizzabili. Io ho utilizzato alcune confezioni di DASH PODS – sono sufficientemente rigide, hanno il coperchio richiudibile e sono impilabili.

Obiettivi e accessori per le ottiche

Uno spazio dedicato per le ottiche e relativi accessori – paraluce, filtri, porta filtri, tappi e coperchi – ma soprattutto di facile accesso e gestione. Se hai un’anima ecologica, puoi pensare alle scatole delle scarpe che in genere sono abbastanza robuste, ma in alternativa si trovano in commercio diverse soluzioni. Meglio rivestire l’interno del contenitore con il feltro. Migliora la qualità del contenitore e possiamo disegnare spazi precisi per le dimensioni del nostro obiettivo e dei suoi accessori. Esistono anche contenitori in tessuto, più o meno imbottito, che puoi utilizzare anche per il trasporto degli obiettivi:

  • Soluzione 1 – Ottima la chiusura superiore che rendono i contenitori molto sicuri e la retina contenuta all’interno del coperchio può essere utilizzata per riporre un filtro o un tappo di scorta.
  • Soluzione 2 – Economiche e con la classica chiusura a sacchetto nella parte superiore. Prodotto comunque valido perchè impermeabile esternamente (ma pensa sempre a cosa stai trasportando).

Gli accessori che usiamo meno frequentemente

Potrebbero esserci accessori o complementi che utilizziamo meno frequentemente e per tutta questa “roba” destiniamo pure lo spazio meno importante ma utilizza sempre un contenitore dedicato o scatole di cartone pressato. Utilizzando il ripiano dell’armadio, queste possono trovare posto sul fondo. Cosa fondamentale è utilizzare un etichetta da apporre sulla parte frontale e che dia indicazioni sul contenuto. Il più maniaco potrebbe anche farsi l’inventario e scrivere tutto in un foglio di calcolo. In questa categoria, nel mio caso, rientrano pannelli riflettenti pieghevoli, diffusori di luce con attacco Bowens o a nido d’ape, lampadine di scorta per luce fissa.

Pronti per uscire ? Attrezzatura fotografica, obiettivi e accessori: c’è tutto !

Considerando il periodo che stiamo attraversando, forse non saremo tanto pronti per uscire con la nostra attrezzatura fotografica e non abbiamo luoghi da visitare per portare con noi obiettivi e accessori, ma quel che conta è che nel momento in cui devi “comporre” il tuo set, avrai sempre tutto a portata di mano e saprai dove trovare quello che ti occorre. Considera anche che in questo modo proteggi la tua attrezzatura ed eviti il rischio di danneggiamenti.

Rispondi