CANON RF 16mm f/2.8 STM

Canon RF 16mm f/2.8 STM – Test on the road

Settimana scorsa avevo introdotto l’argomento con un articolo di presentazione sulle ottiche Canon, serie RF, ovvero sulle ottiche destinate al mondo mirrorless Canon EOS R e oggi iniziamo il viaggio vero e proprio parlando di Canon RF 16mm f/2.8 STM con il test on the road.


Canon RF 16mm f/2.8 STM

Come è fatto

Se escludiamo il Canon RF 5.2mm f/2.8 L Dual Fisheye, questo 16mm è l’ottica fissa più grandangolare disponibile a catalogo e per definizione possiamo chiamarlo ultra grandangolare. E’ molto piccolo e leggero: misura infatti 69,2mm di diametro ed è alto appena 40,2mm con un peso complessivo di 165gr (paraluce escluso). Questo lo rende il compagno di viaggio perfetto e montato sul corpo macchina, possiamo stivare il tutto in una borsa molto piccola perchè sporge di pochissimo rispetto all’ hand grip. Il diametro dei filtri è di 43mm. l’angolo di campo orizzontale è di 98°, l’angolo verticale è di 74,10°, mentre l’angolo diagonale è di 108,10° il che lo rende davvero ultra grandangolare. L’apertura minima è fissata a f/22, mentre quella massima è fissata a f/2.8 e con le 7 lamelle del diaframma otteniamo un morbido e gradevole effetto bokeh. La distanza di messa e fuoco è di soli 13cm e l’ingrandimento massimo è pari a 0,26x. Il motore di messa a fuoco è affidato alla tecnologia STM (stepping motor o, in italiano, motore passo-passo) e non è presente lo stabilizzatore.

Sul corpo, nella parte anteriore è presente un anello, dalla superficie zigrinata che permette di regolare la messa a fuoco o di gestire una delle funzioni personalizzabili dal corpo macchina. Una delle novità introdotte con le ottiche RF è proprio l’anello a funzionalità variabile che permette al fotografo o al videomaker di avere a disposizione un ulteriore ghiera da personalizzare in base alle necessità. Usandolo con la mia EOS R, e in base alla modalità di scatto si può impostare il controllo di apertura, tempi, compensazione, ISO o WB. Sul corpo principale è presente l’interruttore che permette di scegliere se la ghiera anteriore servirà per controllare la messa a fuoco o la funzione programmata. Del gruppo lenti fa parte un elemento asferico ed il rivestimento utilizzato è di tipo Super Spectra. In abbinata permettono di ottenere un’altissima qualità del fuoco, sopprimendo le aberrazioni o le distorsioni come l’effetto ghosting e il flare.

Come lo uso

Questo obiettivo è particolarmente indicato per:

  • Fotografia di paesaggio naturale o urbanistico
  • Fotografia di viaggio
  • Videomaker e video content creator in generale

Come accennavo prima, date le dimensioni e il peso ridotto, può essere un eccellente compagno di viaggio sia durante un escursione in montagna, una gita al lago o quando siamo in giro a visitare una città. Grazie al suo ampio angolo di campo possiamo catturare un intera scena senza preoccuparci di incastrare nell’inquadratura il nostro soggetto. Nel test di questi giorni l’ho usato in diverse situazioni, con condizioni di luce molto differenti tra loro e l’obiettivo non è mai andato in affanno, nel mettere a fuoco, dove sia in controluce che in pieno sole aggancia il soggetto rapidamente. L’ottima qualità delle lenti permette di non avere distorsioni eccessive con soggetti ad alcuni metri di distanza e questo è visibile nelle foto al lago dove l’orizzonte è particolarmente dritto, così come le geometrie del campanile e delle case, in paese. Non soffre quindi di effetto “barilotto” nonostante i suoi 16mm. Anche il rivestimento Super Spectra, abbinato al paraluce, dimostra la sua efficacia: eccellente resa cromatica, nessun disturbo ed elevato contrasto in controluce.

Come va

In poche parole: va che è una meraviglia. E’ estremamente versatile perchè, se da un lato abbiamo tutti i suoi 16mm, che possono diventare anche 25mm grazie alla funzione ritaglio immagine a bordo camera, dall’altro abbiamo la distanza minima di messa a fuoco che ci permette di entrare nella scena e arrivare vicinissimi al nostro soggetto – se guardiamo la foto della foglia ad esempio, ci rendiamo conto di quanto sia dettagliata questa lente e, in questo caso, la foto è un crop al 50% del frame originale. La corposità dei colori e la definizione è sempre alta, fatto salvo ovviamente le impostazioni in macchina sullo stile foto, il bilanciamento del bianco e il metodo di misurazione della luce. Nelle foto presenti in questo articolo mi sono limitato a impostare lo stile foto Paesaggio, il bilanciamento del bianco automatico, messa fuoco su un punto e misurazione spot. L’AF in automatico e per la ghiera anteriore ho impostato la funzione compensazione esposizione, mentre la modalità di scatto era impostata su Priorità Apertura e ISO 100.

Correzione della distorsione

Per utilizzare l’ottica al meglio è stato necessario aggiornare il firmware della mia Canon EOS R alla versione 1.8.0 ma anche in questo caso non è disponibile la correzione distorsione in camera, infatti l’opzione è disattivata ma non lo è se aprite il file RAW in DPP. In ogni caso affinché si possano aprire correttamente i file è necessario aggiornare Digital Photo Professional alla versione 4.16.0

In alcuni casi, come nell’esempio qui sopra, ovvero quando siamo molto vicini al soggetto e le geometrie sono molto nette, si nota una certa alterazione prospettica, ma è assolutamente in linea con la focale e in ogni caso è possibile utilizzare gli strumenti di correzione prospettiva in DPP o Adobe Camera RAW. Sfruttando a nostro vantaggio invece, questa caratteristica , è possibile ottenere delle ottime composizioni, specie se il soggetto viene ripreso da angolazioni estreme.

In campo video

In campo video permette di registrare i propri contenuti in ambienti molto piccoli ed essere molto vicini alla fotocamera. Così come per le geometrie rigorose, anche il volto non subisce alterazioni particolari risultando sempre ben proporzionato e naturale. La qualità delle riprese e la resa cromatica è invariata rispetto al segmento fotografico. Una nota ancor più positiva è per la gestione del colore, grazie anche all’elettronica della mia Canon EOS R, e alla compensazione delle alte luci. Il contrasto in questo caso, rispetto al campo fotografico, è lievemente ammorbidito: poca cosa, ma quanto basta per avere un aspetto più uniforme e distribuito della luce.

Il motore STM

La messa a fuoco è affidata a un motore passo-passo, definito STM in casa Canon che non è performante come quelli Ultrasonici, ma ha un grandissimo plus: è silenzioso al punto che durante le riprese video il microfono a bordo camera non introduce alcun rumore, come avviene proprio con le ottiche ultrasoniche. Questo lo rende versatile proprio nelle riprese video quando impostiamo la messa a fuoco continua con inseguimento volto / occhi ma dall’altro non è così fulmineo nell’aggancio del fuoco come le ottiche con motore ultrasonico. Un compromesso cui ci si abitua velocemente non rappresenta un ostacolo ingestibile. Relativamente a quest’ottica e nel campo fotografico, la gestione del fuoco è comunque precisa, stabile e veloce. Anche quando ho impostato la messa a fuoco continua per inseguire il battello sul lago, seppur non si muovesse come un calciatore in fuga con il pallone, non ho avuto alcun problema a tenere il fuoco sul soggetto e scattare.

In conclusione

Il binomio lente più corpo macchina è vincente sotto tutti i punti di vista: definizione, resa cromatica, aberrazioni e questo inizia a denotare come il passaggio dalle lenti EF alle lenti RF sia stata una mossa vincente. Possiamo quindi definire il Canon RF 16mm f/2.8 STM come la prima ottica da mettere nel nostro corredo fotografico, per la sua polivalenza e per la sua qualità d’immagine sapendo che, nel segmento delle lenti prime, questa è la focale più ampia che ci mette a disposizione Canon. Un ottica facile da trasportare e non ingombrante che possiamo usare quotidianamente o nelle uscite di piacere e in famiglia o con gli amici. Il prezzo di listino, dal sito web Canon Store è di € 359,99. A questo andrà aggiunto il paraluce, indispensabile sempre: Canon Store al prezzo di € 29,99 o in alternativa la versione compatibile che sto utilizzando di JJC acquistabile su Amazon a € 14,99 – Il prezzo è in linea con i principali negozi di fotografia presenti sul territorio nazionale. Alcuni suggerimenti dei negozi dove acquisto regolarmente (non sponsorizzati): Fotoluce.itOllo Store

Un commento

Rispondi