Nilox Dual S - custodia subacquea

Nilox Dual S – Il test e la video recensione

Chi mi conosce un po’ sa che amo particolarmente usare le action cam per registrare video stories per farne un piacevole ricordo da vedere e rivedere e oggi si parla di Nilox Dual S – arrivata sul mercato ormai da qualche mese e l’ho provata per un test e una video recensione come è nel mio stile.

Nilox Dual S, come si presenta

In vendita nei principali negozi di elettronica si trova al momento (prezzo aggiornato a fine ottobre 2021) a poco più di 120,00 euro con un bundle di accessori fuori dal comune. Oltre all’ action cam infatti, troviamo numerosi accessori di fissaggio e montaggio, la custodia subacquea, 2 batterie da 1050 mAh e il cavo di ricarica USB-micro USB. Ci siamo tolti così ogni pensiero di dover acquistare anche un kit accessori e perchè no, una seconda batteria che è sempre utile. Un corredo completo ad un prezzo accessibile e quanto di meglio si possa avere per acquistare la prima action cam. Qui il prezzo comanda un po’ tutto quello che dirò e che vedrete nelle immagini della video recensione.

La cam è molto leggera e al tatto si sente tutta la plasticità – bordi smussati si, ma involucro rigido e sicuramente di discreta fattura. I tasti presenti nella parte superiore permettono l’accensione e comandano la registrazione o lo scatto di fotografie, mentre quelli sul fianco regolano le impostazioni e attivano lo schermo anteriore – il grande plus di questa action cam. Sono tasti molto meccanici, tanto che il click è udibile ad orecchio e purtroppo entra anche nella traccia audio, ma nulla che poi non si possa togliere in fase di montaggio. La batteria si ricarica in circa 1 ora, che raddoppiano considerando la seconda batteria.

Tecnicamente permette di registrare video in 4K UHD fino a 60fps, si può arrivare fino a 120fps in Full HD per gli slow motion e ha un sensore CMOS da 13 Mpx. L’ottica ha un angolo di campo pari a 170° e la stabilizzazione video è di tipo elettronica. Si possono scattare fotografie e registrare video in loop o time lapse. Il peso è da super leggeri – circa 80 grammi. Doppio schermo a colori, quello posteriore è touch. Ha il microfono per la registrazione stereo e un uscita micro HDMI. E’ dotata anche di connettività WiFi. Queste in sintesi le caratteristiche tecniche.

La prima accensione

Caricate le batterie, inserita una scheda di memoria microSD (max 128Gb) siamo pronti per accenderla e configurare i pochi parametri necessari per utilizzarla. Lo schermo posteriore è molto ben leggibile e luminoso e il touch reagisce bene e con precisione al tocco.

Il menu mi piace molto perchè è semplice, intuitivo e con pochi fronzoli. Ogni modalità di funzionamento ha le proprie voci specifiche e vi si accede semplicemente selezionando la modalità che ci interessa. Forse alcune traduzioni del menu andrebbero migliorate, ma si tratta di finezze. Chiaramente il menu e tutte le indicazioni on screen sono in lingua italiana.

Normalmente il display posteriore è quello che si attiva all’accensione dell’action cam, mentre per accedere al display anteriore – non touch – è necessario premere uno dei tasti posti sul fianco. Ottimo anche il display anteriore che permette di avere sempre sotto controllo cosa stiamo riprendendo. Essendo quadrato, rispetto al formato 16:9 di ripresa, occorre prenderci un po’ la mano perchè quel che si vede ha appunto un aspetto 1:1. Non è poi tanto un problema perchè basta vedere la scena che si sta inquadrando e capire cosa entra e cosa no nel frame. Meglio dotarsi di un bastone selfie stick per evitare di tenerla con una mano e rischiare che parte di essa rientri nell’inquadratura – ma è una cosa che si impara abbastanza facilmente – e questa è pura esperienza d’uso.

Nilox Dual S – Come va ?

Molto bene, se siamo all’aperto e di giorno, non troppo bene di sera senza un adeguata illuminazione artificiale. Del resto non si possono fare miracoli e dato il prezzo non si può pretendere di avere una super action cam tra le mani. Me la sono goduta in una giornata di pieno sole, in montagna, ma con tante zone d’ombra e devo dire che la compensazione tra il passaggio in piena luce e il passaggio in piena ombra regge bene, seppur tende a soffrire ogni tanto e la qualità complessiva del girato ne risente un po’. Le impostazioni del video demo che trovate qui sotto sono quelle classiche che si possono usare nella maggior parte delle occasioni e perfette per un flusso di lavoro nel montaggio video, adatto alla maggior parte dei pc domestici. Il bilanciamento del bianco cerca di spostarsi verso “il freddo” quando il cielo e le ombre dominano la scena, mentre si sposta troppo verso “il caldo” quando il sole taglia la scena da un lato. Si può comunque regolare manualmente – il bilanciamento del bianco – così come il resto di tutti i parametri di ripresa e di scatto. Tende a saturare molto il colore dominante – vedi ad esempio il mio volto durante il commento finale – ma qui va molto a gusto personale. C’è chi preferisce un effetto cinematico tipico dei vari Log video e chi preferisce un bel colore corposo e ricco.

La stabilizzazione digitale è forse, davvero, il punto dolente di questa action cam che si rivela essere più da cam e meno da action ma rientra nel rapporto qualità prezzo cui accennavo all’inizio. Non è lontanamente paragonabile alle più recenti tecnologie implementate da altri marchi, ma ci si può accontentare. Non è quindi adatta per gli sport più adrenalinici.

Complessivamente la qualità audio è molto buona. Il microfono reagisce bene all’aperto e non ci sono suoni fastidiosi che entrano dall’esterno se non la nostra voce. Questo lo si capisce bene dal commento audio finale che ho registrato nella video recensione.

In conclusione

E’ bello poter usare una action cam per i nostri video, sicuramente meglio del video di certi smartphone e questa Nilox Dual S posso consigliarla per chi non ha grosse pretese in fatto di stabilizzazione e ha un budget ridotto. La qualità finale del girato è davvero notevole e può essere visto senza problemi su tv, monitor e dispositivi mobile.

Rispondi