Pieno di novità da Photokina

Si è conclusa da poco la Kermesse tedesca dedicata al mondo dell’immagine, Photokina.

La rete è piena di notizie sulle più disparate novità, alcune anche da noi annunciate, tra le quali nuove reflex e lenti, mirrorless medio formato con lenti dedicate, accessori fotografici di gran marca per cellulari.

Ma sono solo novità o vere innovazioni? E soprattutto rispondono a una richiesta proveniente dal mercato oppure sono mosse di marketing per muovere un momento di stasi?

Insomma io amo le novità pur non essendone schiavo. C’è da dire che noto differenti vie: alcuni grandi brand si concentrano sullo sviluppo di nuove reflex, in fascia pro o consumer, e lenti. Altre che sviluppano obiettivi di qualità compatibili con le ultime reflex e che vantano performance davvero interessanti. Altri molto noti si affacciano con prodotti che strizzano l’occhio al nuovo mercato (vedi le medio formato ML).

Il senso di tutto ciò non sempre mi è chiaro e da qui allora: perchè questo articolo? Oltre che a placare e soddisfare i pochi neuroni che ho attivi?

E qui ho cercato una risposta, una mia personale lettura; vedo molta confusione e poca identificazione da parte di alcuni brand. A mio avviso se ci si rivolge a una fascia di mercato specifica, si diventa referenti per la stessa. Se mancano i clienti forse manca il prodotto… allora non sarebbe meglio migliorare e affermarsi nel proprio segmento piuttosto che sfruttare il nome per piazzare qualche oggetto sul mercato? Se io comprassi una ML (non ce l’ho con queste camere ne uso anche io con frequenza, ma è solo un esempio) di un dato marchio e mi trovassi poi maluccio, non credo comprerei altri prodotti dallo stesso brand. Pur se affermato, pur sapendo che gli altri prodotti non sono così… ma perderebbe credibilità per aver proposto al mercato un prodotto non “degno” della fama che il brand porta con sè. E certamente non lo avrei pagato poco, anzi!

Alla fine inserire per forza tutte le tipologie di fotocamera a catalogo porterà vantaggi? Secondo me nel breve si, ma le aziende dovrebbero guardare al domani! Il mercato quando è saturo accetta poco anche i nuovi prodotti… ma io sono solo un fotografo che scrive anche qualche parola qua e la. Oggi però vede sempre più cellulari in mano e sempre meno compatte, sempre più reflex e sempre più regolate in automatico; spuntano le ML e si ricerca il sensore migliore, poi si monta una bottiglia della levissima davanti 🙂

Forse si dovrebbe tornare a fare cultura? A spiegare che questo prodotto è adatto a questo e non puntando sul fatto che ha tre led in più e un bel tastone davanti. Poi chiaro che se le aziende spingono tutte su una fascia, il mercato quello prende. Ma così si forma il mercato o lo si appiattisce? E che interessa a me del mercato? in realtà molto perchè se le aziende sviluppano i prodotti sui quali sono “forti” ecco che noi avremo sempre apparati al top; se disperdono risorse per far tutto – e siccome tutto bene non si può fare – avremo tanti prodotti buoni, pochi ottimi, alcuni così così… ma te ne accorgi post acquisto. Ma ripeto sono solo un fotografo che scrive qua e la…Quindi è, e rimarrà, una mia riflessione!

Alla prossima puntata.

Rispondi

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: