Nuova Canon EOS M50

Canon EOS M50 è la nuova mirrorless di casa Canon, tanto attesa e discussa si presenta ai nostri occhi in un corpo piccolo e dal design quasi retrò e, purtroppo, tante sono le somiglianze con la PowerShot G1 X Mark III. Dico purtroppo perchè, almeno nel design ci si sarebbe aspettati qualcosa in più e di diverso rispetto all’ammiraglia del segmento minore. Fortunatamente non ci si ferma solo al design e dando un primo occhio al comparto tecnologico, troviamo finalmente il video 4K-UHD (quindi non è il pieno formato 4K). Canon rispetto ad altri marchi, arriva un po’ in ritardo nel dotare una “compatta” di tale possibilità, ma ora siamo in gioco con tutte le carte in regola. Non è full frame e questa è ancora una mancanza grave per entrare di prepotenza nel settore delle mirrorless e in questo forse Canon ci crede ancora appieno, per cui qui troviamo un sensore APS-C CMOS da 24.1 Mpixel affiancato però dal processore DIGIC 8 – velocità di scatto massima attestata a 10 fps.

Canon EOS M50

Schermo tocuch e completamente orientabile affiancato dal mirino elettronico che aiuterà nelle situazioni di luce più intense – Risoluzione da primato per l’ EVF: 2.36k punti. Date le dimensioni ridotte del corpo macchina sarà piuttosto difficile da tenere vicino all’occhio e complessivamente al volto, ma così è e ci si abituerà come abbiamo fatto con altri modelli della categoria. Ottima cosa è sicuramente la messa a fuoco touch-and-drag che si opera direttamente sul display e nelle riprese video sarà sicuramente apprezzata. Chiaramente non manca il sistema di messa a fuoco Canon che tutti conosciamo con il nome Dual Pixel CMOS AF. Gli ISO sono quanti bastano per un corpo macchina di questo tipo: 100-6400 estendibili fino a 52.000 mentre i punti di messa a fuoco variano da 99 a 134 a seconda dell’obiettivo.

Ottiche intercambiabili EF-M e con anello adattatore possiamo utilizzare anche tutto il comparto EF ed EF-S di Canon. Il rapporto di crop è di 1,6 rispetto alla focale standard 35mm. Lo stabilizzatore ottico dell’immagine è affidato agli obiettivi compatibili mentre in camera possiamo contare su quello digitale IS. Si possono ottenere ulteriori miglioramenti con gli obiettivi compatibili Dynamic IS. Non essendo un modello di fascia entry-level sarebbe stato meglio pensare ad una soluzione stabilizzatrice a 5-assi. Dotato di flash integrato che può aiutare in alcune situazioni d’emergenza o, tramite attacco a slitta, con flash esterno. Ci sono tutte le connessioni senza fili che possiamo desiderare, compresa quella per il controllo remoto di un flash SppedLite compatibile.

Canon EOS M50

Direi che ci sono molti aspetti interessanti in questa macchina fotografica e qualche pecca sicuramente, ma la perfezione si sa, risiede altrove e forse non è terrena. Attendiamo di vedere come si collocherà sul mercato e quale sarà la risposta del pubblico, magari restiamo in attesa di un test sul campo per poter dire qualcosa in più.

Licenza Creative Commons

Rispondi

Proudly powered by WordPress | Theme: Baskerville 2 by Anders Noren.

Up ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: