Insta360 GO2

Insta360 GO 2 – Il test on the road

Sul mercato ci sono sempre più action cam, segno che questa tipologia di prodotto piace e non solo a chi è amante di sport in generale. Ciò è dovuto al fatto che le action cam vengono utilizzate sempre più spesso come videocamera personale, da portare nelle uscite fuori porta per una giornata o una vacanza intera. Questa è Insta360 GO 2 e ora non posso più farne a meno.

Insta360 GO 2 – L’action cam fuori dal comune

La classica action cam, con display a colori posteriore è totalmente diversa dall’idea di questo prodotto, abbastanza rivoluzionario nel suo genere che la rende un action cam divertente e facile da usare, capace davvero di liberare la creatività nascosta in ognuno di noi. Io me ne sono letteralmente innamorato appena l’ho vista e l’ho presa in mano per la prima volta. E’ piccola quanto un accendino BIC per intenderci e pesa niente praticamente. Ovviamente non c’è alcun display dove vedere cosa stiamo riprendendo, se non un piccolo display LCD informativo, contenuto nel guscio protettivo che funge anche da battery bank per l’action cam stessa.

Cosa c’è nella confezione

Oltre all’action cam e al guscio protettivo si trova un cavo USB per la ricarica, un guscio a pinza per agganciare l’action cam senza guscio alla visiera del berretto o alla bretella dello zaino, un impugnatura snodata con laccetto da polso. L’impugnatura, sfilata dal suo supporto una base gommosa adesiva per poter fissare l’action cam su qualsiasi supporto. Chiude l’elenco un laccetto da collo provvisto di un piattello magnetico per fissare l’action cam sopra la maglietta o altro indumento leggero. Utilissimo quest’ultimo per riprese in soggettiva.

  • Insta360 GO2
  • Insta360 GO2
  • Insta360 GO2

Le cose buone da sapere

Come dicevo, l’action cam non ha un display video per vedere cosa stiamo inquadrando ma a questo ci viene in aiuto il nostro smartphone. Grazie all’app infatti è possibile sfruttare il telefono per inquadrature live, oltre a regolare tutti i parametri di registrazione video e foto. Usandola devo dire che non è stato quasi mai necessario utilizzare il telefono per registrare il mio video.

Non ha uno slot per microSD ma è dotata di una memoria interna da 32GB. Sono effettivamente 28Gb quelli utilizzabili per registrare i nostri contenuti. Sono decisamente sufficienti, considerato che è possibile scaricare i video sul telefono per liberare la memoria interna dell’action cam.

Insta360 GO 2 – Sulla carta

La piccola del gruppo è dotata di stabilizzatore video FlowState, registra video fino a 2K (2560 x 1440) a 50fps, è impermeabile fino a 4 metri (solo action cam senza guscio di protezione). Registra video in HDR fino a 2K 25fps. REgistra video Timelapse, TimeShift e Slowmotion (solo 1920 x 1080) a 120fps. Otturatore elettronico fino a 1/8000sec ed estensione ISO 100-3200. Obiettivo da 11mm (eq. 35mm) f/2.2. Codifica video H264 (ed esportazione H265 e ProRes) fino a 80Mbps.

… e sul campo ?

Insta360 GO 2 – Test on the Road – Valsassina, tra montagna e lago

Installata l’app sullo smartphone, necessaria per l’attivazione del dispositivo (e nel mio caso per aggiornare il firmware della action cam) e caricata la batteria siamo subito pronti per registrare i primi video, o scattare fotografie. Sul guscio sono presenti due tasti, uno per cambiare la modalità di funzionamento e uno permette l’avvio e l’arresto della registrazione. Se togliamo l’action cam dal guscio è possibile premere un bottone nella parte frontale per avviare e fermare la registrazione o scattare una fotografia. Facile e immediata, senza complicazioni o fronzoli.

Sulla lente dell’action cam è montato un filtro di protezione. Il filtro si monta a vite, proprio come sulle ottiche delle nostre macchine fotografiche e, tra gli accessori acquistabili separatamente ci sono anche i filtri ND.

Set di filtri ND Insta360 per GO 2

Date le ridotte dimensioni e il guscio di protezione, si infila in tasca comodamente. Aprendo il guscio si accende l’action cam, si preme il tasto di connessione tra guscio ed action cam e in pochi secondi si è pronti a registrare. Decisamente comodo il guscio che funge anche da impugnatura e, nella parte posteriore, è dotato di due piccole gambe che aprendosi trasformano il tutto in un supporto da tavolo (o per una qualsiasi altra superficie d’appoggio). Si può utilizzare anche con il supporto snodato che gode del laccetto da polso – utilissimo in determinate situazioni – e non è necessario riporre l’action cam nel guscio ogni volta che si interrompe l’utilizzo.

Quello che piacerà a moltissimi content creator è la possibilità di registrare video con profilo colore LOG così da fare una color correction più accurata in fase di montaggio delle clip. L’opzione VIVID è decisamente ricca di colori ed è preferibile in tutte le occasioni in cui è necessario passare attraverso DaVinci Resolve o Adobe Premiere. E’ possibile scaricare i file video e le foto sul pc collegando il guscio direttamente al pc, ma attenzione: i file chiaramente non sono immediatamente utilizzabili. Dovremo utilizzare Insta 360 Studio 2021 (per pc Windows e Mac) o utilizzare l’app sul nostro smartphone.

Vediamo alcune delle funzioni descritte fino a qui, nel video test on the road:

E’ possibile registrare video nel classico formato 16:9 oltre a 9:16 (in verticale, come i display degli smartphone) e 1:1 – ideali per Instagram. Tra gli accessori trovo molto interessanti le gabbie per il montaggio dell’action cam sui supporti a vite standard (stile GoPro).

Gabbie per il montaggio di supporti in standard GoPro

In conclusione

Tutto questo la rende un action cam davvero dinamica e utilizzabile in tantissime situazioni diverse. Dallo sport, all’uso casalingo, al turismo e perchè no, per tutti i giorni. La durata della batteria arriva a circa 150 minuti ma con un battery bank possiamo estendere la sua capacità. Considerando la dimensione della lente, e di conseguenza del sensore, la qualità dell’immagine è incredibilmente ricca di dettagli e perfetta per creare contenuti da condividere sui social media o da vedere sui nostri dispositivi mobili. Non appena mi arriveranno anche i supporti di montaggio standard GoPro e il tempo lo permetterà farò anche un test più massacrante per la stabilizzazione ma è decisamente soddisfacente per tutti gli usi da sportivi e non. Il kit base costa € 319,99 – dal sito shopping di Insta360 – ma ci sono diversi kit che includono alcuni accessori utili in base all’uso che pensate di farne.

Rispondi