Anton Agarkov in viaggio alle Isole Curilli

vivo per ZEISS – L’esperienza di Anton Agarkov con X60 Pro

Il fotografo professionista Anton Agarkov, specializzato in reportage di viaggio, ha utilizzato vivo X60 Pro durante la sua ultima avventura alle Isole Curili. Grazie all’innovativo sistema di imaging, progettato in collaborazione con ZEISS, è riuscito a realizzare scatti straordinari a oggetti in movimento e in ambienti con scarsa illuminazione.

Le isole Curili sono un arcipelago composto da una cinquantina di piccole isole vulcaniche, per lo più disabitate, che si estendono dalla punta settentrionale del Giappone alla penisola russa della Kamchatka. In un anno queste isole vengono visitate da meno di 100 persone e tra queste, nell’ultimo anno, c’è stato anche il travel photographer Anton Agarkov che si è recato in quelle zone proprio per immortalarne la natura con i suoi paesaggi mozzafiato: “Le Isole Curili mi hanno sempre affascinato molto, sono uno di quei posti che mi hanno spinto da sempre a vedere oltre il quotidiano”.   La sua missione è stata esplorare i misteri dei Curili, armato di macchina fotografica e poco altro.

Immortalare il momento

Per le prime spedizioni, Agarkov ha portato con sé la sua fotocamera professionale con tutta la strumentazione annessa, ma trasportare attrezzature grandi e pesanti su pendii vulcanici e in territori in cui la natura selvaggia fa da protagonista assoluta è stato tutt’altro che semplice. Così, per i successivi viaggi ha iniziato a scattare foto e video direttamente con il suo smartphone. Nel 2021, infatti, si recato ben quattro volte nelle isole portando con sé solo il suo vivo X60 Pro. “La ragione per cui ho usato uno smartphone è abbastanza semplice: mi ha permesso di rendere la mia fotografia più spontanea, di catturare il momento così come appare senza dover preparare un set o impostare la fotocamera in anticipo. E questo mi dà molta più libertà”, ha raccontato Agarkov.

Scattare in notturna con X60 Pro

Molto spesso Anton Agarkov si è trovato a viaggiare di notte, in ambienti poco illuminati o con cattive condizioni meteo. Grazie alla modalità Extreme Night Vision 2.0 di X60 Pro, che supporta la funzione ultra-high ISO basata su un algoritmo AI che riduce il rumore nelle immagini, e alla modalità Ultra-Wide Night, Agarkov è stato in grado di immortalare foto notturne meravigliose, mantenendo la naturalità dello scatto. Non solo, con la modalità Super-luna ha potuto esaltare gli effetti degli scatti del cielo stellato di notte mentre, la funzionalità Super Night Portrait, gli ha permesso di realizzare scatti nitidi e chiari in ambienti bui o in controluce.

Scatti stabili anche in movimento

Esplorando le isole, Agarkov ha vissuto momenti indimenticabili e inaspettati: “Volpi polari, tramonti mozzafiato e più uccelli di quanti l’occhio possa cogliere: momenti come questi sono fugaci sulle Isole Curili“. Grazie alla fotocamera da 48 Megapixel di vivo X60 Pro e alla stabilizzazione Gimbal 2.0, Agarkov è riuscito ad immortalare oggetti in movimento istantaneamente e a scattare incredibili foto panoramiche in notturna e in ambienti bui e nebbiosi. Il sistema Gimbal, inoltre, lo ha accompagnato in tutte le sue riprese, spostando l’obiettivo nella direzione opposta per compensare eventuali vibrazioni della fotocamera. Grazie al suo smartphone vivo, Agarkov è stato in grado di ampliare la propria visione artistica e utilizzare anche i video durante i suoi viaggi. “Senza l’uso di un treppiedi e con mare mosso, l’X60 Pro registra video incredibilmente stabili. E con il Super Night Video, ho ottenuto risultati luminosi anche in situazioni di scarsa illuminazione“.

  • Anton Agarkov in viaggio alle Isole Curilli - (C) foto di Anton Agarkov
  • Anton Agarkov in viaggio alle Isole Curilli - (C) foto di Anton Agarkov
  • Anton Agarkov in viaggio alle Isole Curilli - (C) foto di Anton Agarkov
  • Anton Agarkov in viaggio alle Isole Curilli - (C) foto di Anton Agarkov
  • Anton Agarkov in viaggio alle Isole Curilli - (C) foto di Anton Agarkov
  • Anton Agarkov in viaggio alle Isole Curilli - (C) foto di Anton Agarkov

X60 Pro: il compagno di avventure perfetto

Agarkov ama scattare primi piani e utilizzare grandangoli ma sa che per impostare questa tipologia di scatti sulle macchine fotografiche tradizionali è necessario molto tempo: “La funzione Super PANO di X60 Pro mi ha permesso di realizzare qualcosa di molto simile semplicemente toccando un pulsante“, racconta Agarkov. Negli ambienti con poca illuminazione, la modalità notturna ha migliorato significativamente la luminosità del panorama, portando risultati sorprendenti. “Per me, le Isole Curili incarnano l’essenza dell’avventura e della libertà. Il vivo X60 Pro mi ha permesso di portare quel senso di libertà anche nel mio lavoro. Non vedo l’ora di scoprire cosa sarà in grado di fare il prossimo modello. Che sia il compagno perfetto per la mia prossima avventura?”

Rispondi