Ecoflow River Pro

Ecoflow River Pro: la prova

Ecoflow River Pro è la stazione energetica per rispondere alle esigenze di carica e alimentazione in mobilità

Questa nuova rubrica è realizzata in collaborazione con la testata Caravan e Camper Granturismo. Vi presenterà prodotti tecnologici che possono essere interessanti per chi viaggia. In camper o caravan, in tenda. O per chi semplicemente ama le vacanze outdoor e per i momenti che dedichiamo alle nostre passioni o al nostro lavoro. Ogni mese ci sarà un articolo curato dalla redazione di Fotonews e sulle pagine del numero ora in edicola – e in digitale – trovate la prova di River Pro

La prova

Il primo test lo abbiamo svolto in parallelo con quello del Mercedes Benz Marco Polo pubblicato nello scorso numero di gennaio della rivista. Per dare il benvenuto alla rubrica High Tech ho scelto quindi la stazione energetica portatile EcoFlow River Pro. Può rispondere alle esigenze in termini di ricarica e alimentazione elettrica (anche a 230V). Sia per chi viaggia e sia per chi, a livello hobbistico o professionale, necessita di energia off grid.

EcoFlow River Pro e Mercedes Benz Marco Polo

Quali quindi i suoi utilizzi e come funziona?

Inizio con il dire che River Pro è parte della linea che si compone di tre modelli e, tra questi, è la più potente. È, come anticipavo, una stazione energetica portatile dalle dimensioni e peso contenuto (28,9x18x23,5 cm peso 7,6 kg) che si presenta gradevole alla vista ed elegante. Il colore grigio scuro tendente al nero è interrotto solo dalla maniglia più chiara, dalle grafiche e dal display lcd.

La scatola contiene diversi cavi per l’alimentazione, il manuale d’uso e le informazioni per scaricare e collegare l’applicazione con la quale gestire le funzioni. La batteria interna al litio ha una capacità pari a 720 Wh e l’inverter integrato può fornire fino a 600 Watt di potenza; tramite la tecnologia X-Boost può però alimentare utilizzatori fino 1.800 Watt.

Ecoflow River Pro: Caratteristiche

EcoFlow River Pro è in grado di alimentare e ricaricare fino a 10 dispositivi contemporaneamente grazie alla presenza di prese 230V a onda sinusoidale pura (due sul lato azionabili tramite pulsante), due prese Usb classiche e una con tecnologia fast charge, una Usb-c con uscita fino a 100 Watt e diverse prese a 12 volt compresa una ad accendisigaro.

Se l’energia non bastasse si può raddoppiare l’autonomia per mezzo di una batteria supplementare. La ricarica è molto rapida: grazie alla tecnologia X-stream in un’ora si passa da 0 all’80%… la piena capacità richiede 96 minuti.

Utilizzo di Ecoflow River Pro

Sembrerebbe un enorme power bank, direte voi. Beh, la realtà non è molto differente anche se la definizione è un po’ limitante. Infatti abbiamo potuto provare questo dispositivo sul campo e testarne le potenzialità anche quale alimentatore a corrente alternata.

Alcuni esempi che mi vengono in mente per le applicazioni a bordo di un veicolo ricreazionale sono quelle di fornire elettricità quando si sosta in libera o in aree senza colonnine; grazie a EcoFlow Pro non si intacca l’autonomia della batteria di servizi ma, soprattutto, possiamo utilizzare dispositivi che richiedono corrente 230Vcome una macchina per il caffè o un bollitore, un piccolo microonde o un asciugacapelli.

Possiamo comodamente ricaricare tutti i nostri device e alimentare anche un video proiettore. Ad esempio, durante il test drive Marco Polo ho potuto collegare i caricabatteria per il drone che si alimenta a 230V, quelli per le batterie delle macchine fotografiche (sempre a 230V) oltre ai cellulari che si scaricano parecchio, ad esempio durante la gestione del telecomando del drone.

Questo mi collega anche a utilizzi hobbistici o professionali: in studio, durante le riprese della video recensione che troverete sui canali YouTube di Caravan e Camper Granturismo e Fotonews, ho alimentato uno dei led utilizzati per l’illuminazione. Questo può essere un esempio per chi fa eventi in location e deve alimentare luci o flash, ricaricare le batterie o tenere sempre carico lo smartphone o il portatile durante una diretta. O anche la macchina fotografica durante le riprese video.

Tutto è sotto controllo grazie al display frontale che ci offre la percentuale di carica e i carichi applicati in termini di assorbimento, fornendoci anche una stima sulle ore di autonomia residua. EcoFlow River Pro si ricarica tramite la rete elettrica (230V o 12V) o con uno o due pannelli solari da 110 Wh forniti in opzione dalla casa costruttrice. Per vacanza, hobby o lavoro River Pro è la risposta per alimentare e ricaricare i nostri dispositivi in libertà e autonomia.

Video test

Rispondi